Le Filippine sono un paese asiatico?

(versione italiana del mio corrispondente articolo in inglese)

La prima volta che misi piede nelle Filippine tornai a casa con la sensazione molto forte di non avere visto pressoché nulla dell’Asia.

Quando si pensa all’Asia vengono in mente scritte con caratteri cinesi o giapponesi, templi buddisti, tigri ed elefanti e cose di questo genere.

Ebbene, nelle Filippine non esiste nulla di tutto ciò.

Le Filippine sono uno strano amalgama di Asia, Polinesia, America Latina e U.S.A. dove i segnali stradali o i cartelloni pubblicitari sono scritti con i caratteri dell’alfabeto latino, ci sono chiese della cristianità, c’è un misto di grattacieli in stile americano e architettura spagnola e isole dall’atmosfera polinesiana dove la popolazione ha un aspetto simile a quello degli abitanti delle isole del Pacifico e il paesaggio ricorda più la Polinesia che l’Asia.

Ma come mai il viaggiatore che si trova per la prima volta a visitare le Filippine si trova così disorientato al punto di non riuscire a capire se si trova in Asia, in Polinesia o in America del nord o del sud?

Le Filippine non sono attaccate al continente asiatico

Dal punto di vista geografico le Filippine sono effettivamente più delle isole del Pacifico che parte del continente asiatico, dato che si trovano circa a metà strada tra il continente e la Micronesia.

La popolazione delle Filippine è affine a quella delle isole del Pacifico

I filippini, dal punto di vista etnico, appartengono al gruppo malese-polinesiano.

In sostanza i filippini appartengono allo stesso gruppo di origine malese che ha popolato anche le isole del Pacifico (come ad esempio i maori della Nuova Zelanda).

Inoltre le lingue parlate nell’arcipelago, come ad esempio il Tagalog, che è la lingua principale, fanno parte del gruppo delle cosiddette Austronesian languages che è lo stesso al quale appartengono diverse lingue parlate nelle isole del Pacifico.

Perché le Filippine sono considerate parte dell’Asia?

Un motivo importante per il quale le Filippine sono considerate Asia e non Polinesia, nonostante siano, dal punto di vista etnico, linguistico e paesaggistico, più Polinesia che Asia, è che, mentre le isole del Pacifico non hanno praticamente alcun contatto con il continente asiatico, le Filippine sono state esposte nel corso dei secoli ad una massiccia immigrazione cinese e araba.

Il commercio nelle Filippine è in gran parte nelle mani dei cinesi, i cinesi hanno enormemente influenzato la cucina filippina (anche se il cibo filippino risente anche fortemente dell’influenza spagnola) e anche parte della terminologia Tagalog relativa ai rapporti familiari è di origine cinese.

Gli arabi hanno islamizzato una parte importante della regione più meridionale delle Filippine, ovvero l’isola di Mindanao.

Quindi, dato che le Filippine, a differenza delle isole del Pacifico, sono state e sono tuttora molto più esposte all’influenza di altri paesi asiatici, ha più senso classificarle come paese asiatico.

La colonizzazione spagnola e americana

Si dice che i filippini abbiano “vissuto 300 anni in un convento e 50 anni a Hollywood”.

Questa espressione si riferisce al fatto che le Filippine sono state sottoposte per 300 anni alla dominazione spagnola, e questo spiega l’alfabeto latino e la cristianizzazione dell’arcipelago, e per 50 anni a quella degli U.S.A., e questo spiega perché nelle Filippine ci sono grattacieli, mega centri commerciali ed enormi catene di fast-food e perché l’inglese è lingua ufficiale nelle Filippine.

Tutti questi fattori hanno contribuito a creare un paese assolutamente fuori dai canoni e dove il viaggiatore non ha idea di dove si trova, un paese che è un po’ Polinesia, un po’ Asia, un po’ America e un po’ Spagna (o meglio America Latina dato che le Filippine, durante la dominazione spagnola, non sono state governate direttamente dalla Spagna ma attraverso il Messico).

Motivo in più per includere le Filippine nei propri programmi di viaggio!

Una chiesa cattolica nella provincia di Bulacan
Richiami asiatici: una tipica risaia nella parte centrale dell’isola di Luzon
Architettura americana nella zona di Makati
Noodles
Il romanzo “Noli Me Tangere” scritto originariamente in lingua spagnola dallo scrittore filippino José Rizal
Atmosfere polinesiane

4 thoughts on “Le Filippine sono un paese asiatico?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s